Perchè la CO2?

Rigogliose piante, pesci sani con CO2

 

Fertilizzazione con CO2: un'invenzione della natura. Per crescere e per vivere tutte le piante hanno bisogno di anidride carbonica (CO2). Con l'aiuto di CO2, acqua e luce, esse producono il loro elemento principale, quello che fornisce loro energia: lo zucchero. Ma durante questo processo si forma anche dell'ossigeno, che viene "scartato" dalle piante e serve a tutti gli animali per respirare Questo processo chiamato fotosintesi e alla base di qualsiasi forma di vita sulla Terra.

 

Anche le piante d'acquario hanno bisogno di CO2. Le piante acquatiche utilizzano la CO2 disciolta nell'acqua. Nel caso delle acque naturali, la giusta quantità di CO2 è sempre garantita dallo spesso strato di melma presente sul fondo, dove viene prodotta in grosse quantità nel corso dei processi di degradazione ad opera dei batteri. Basta guardare le piante presenti in natura, tutte sane e robuste. E gli acquariofili esperti lo sanno: la crescita rigogliosa delle piante permette anche ai pesci di crescere sani!

 

Perchè fertilizzare l'acquario con CO2? Quasi sempre l'acqua degli acquari contiene troppa poca CO2. Infatti già a livello delle centrali idriche i processi di aerazione a cui è sottoposta l'acqua che uscirà dai nostri rubinetti le sottraggono un'enorme quantità della CO2 che essa naturalmente contiene. Le scarse quantità presenti nell'acquario vengono avidamente assorbite dalle piante acquatiche. Ma per lo più queste non sono sufficienti. Gli steli e le foglie appaiono quindi deboli e smorti, e di forza per crescere neanche l'ombra. Le difese risultano indebolite, e le alghe riescono facilmente ad insediarsi sulle foglie. Contrariamente a quanto succede in natura, in un acquario manca il naturale ricambio. Ma chi di voi vorrebbe vedere sul fondo del suo acquario uno strato di melma spesso un centimetro. pieno di foglie morte, escrementi di pesci e avanzi di cibo...

 

Fertilizzazione CO2 presenta molti altri vantaggi.

  • La CO2 si scioglie nell'acqua in parte come acido carbonico. Grazie alla CO2 si può quindi mantenere il pH (grado di acidità) dell'acquario ad un valore analogo a quello presente in natura e quindi ottimale per pesci e piante.

  • I pesci d'acquario, in particolare, amano l'acqua leggermente acida, in quanto questa ha effetti benefici sulla loro pelle estremamente sensibile.

  • Gli oligoelementi, così importanti per le piante e per i pesci, vengono sfruttati al meglio.

  • Si evita la formazione di segni di calcare lungo il bordo delle pareti dell'acquario.

 

 

Il fabbisogno di CO2 dipende dal tipo e dalle dimensioni dell'acquario

 

Maggior fabbisogno

Minor fabbisogno

  • Acquario grande
  • Acquario scoperto
  • Rapporto elevato superficie volume
  • Molta luce
  • Molte piante
  • Filtraggio intenso
  • Forte movimento dell'acqua
  • Aerazione aggiuntiva
  • Acquario piccolo
  • Acquario con coperchio
  • Rapporto basso superficie volume
  • Poca luce
  • Poche piante
  • Filtraggio lento
  • Debole movimento dell'acqua
  • Senza aerazione

 

 

 

 

 

 

 

 




Articoli da Leggere

I più venduti

Produttori